Site Loader

Il professionista che non comunica all’albo il proprio “domicilio digitale”, che sostituisce la dicitura “posta elettronica certificata”, dopo un primo avvertimento, verrà sospeso dell’albo fino a quando non effettuerà la regolarizzazione. Lo prevede la bozza dell’articolo 29 – “Disposizioni per favorire l’utilizzo della posta elettronica certificata” – del decreto legge semplificazioniapprovato nella notte del 6 luglio dal Governo (“salvo intese”).

Post Author: wp_1119411

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiama